Categories
Notizie

Nuove regole FINA per i costumi high-tech

Al meeting di Dubai di metà Marzo la FINA ha definito le restrizioni sulla realizzazione ed utilizzo dei costumi di nuova generazione.

Costumi Speedo di nuova generazione (www.smh.com.au)
Costumi Speedo di nuova generazione (www.smh.com.au)

Al meeting di Dubai di metà Marzo la FINA ha definito le restrizioni sulla realizzazione ed utilizzo dei costumi di nuova generazione.
Solo nel 2008 i costumi di nuova generazione hanno permesso di migliorare oltre 105 record del mondo in entrambe le tipologie di vasche (25 e 50 metri), suscitando opinioni contrastanti sul loro utilizzo.
[ Scarica il PDF della tabella dei record olimpici sino ad oggi ]
Le nuove regole della FINA si dividono in due fasi, dove la prima (fino al 31 Dicembre 2009) non compromette il bando totale dei modelli attualmente in circolazione, mentre la seconda fase (a partire dal 1 Gennaio 2010) prevede restrizioni di rilievo nella progettazione dei costumi.
Entro questa seconda fase, quasi sicuramente la maggior parte delle aziende produttrici dovranno rivedere il design dei loro prodotti.
Ecco in sintesi le regole della prima fase:
– divieto di usare contemporaneamente più di un costume,
– non è consentito realizzarli su misura e personalizzarli,
– non possono coprire il collo ed oltrepassare spalle e caviglie,
– lo spessore non deve essere superiore al millimetro,
– non devono creare intercapedini d’aria,
– la galleggiabilità non deve superare il newton (100 grammi).
Nella seconda fase le case produttrici dovranno invece fare i conti con le restrizioni di permeabilità e l’utilizzo dei materiali non permeabili: non potranno superare il 50% della superficie totale (25% per la parte superiore e 25% per quella inferiore) e dovranno essere ben distinguibili.
[ Scarica il PDF del documento FINA sull’approvazione dei costumi ]
Fonte: FINA
Cosa ne pensate? Sono graditi commenti…

2 replies on “Nuove regole FINA per i costumi high-tech”

Mi hanno regalato un costume da gara della Diana di 4 anni fa che arriva fino alle ginocchia. Lo potrei usare per le mie gare di nuoto per disabili?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *