Categories
Notizie

Giro d'Europa a nuoto: Cimmino ci riprova in nome di un mondo senza barriere

La nuova impresa di Salvatore Cimmino, l’uomo senza la gamba destra che nel 2006 nuotò da Capri a Sorrento per 22 Km.

Fonte: perunmondosenzabarriere.blogspot.com
Salvatore Cimmino in azione (perunmondosenzabarriere.blogspot.com)

Salvatore Cimmino, l’uomo senza la gamba destra che nel 2006 compì la traversata Capri-Sorrento di 22 chilometri e nel 2007 effettuò il giro d’Italia in 10 tappe, oggi sta compiendo un’altra impresa: il Giro d’Europa a nuoto, per un mondo senza barriere e senza frontiere.


Sono 6 le tappe che lo vedono impegnato dal 3 Maggio al 26 Settembre 2009: Stretto di Messina, Stretto di Gibilterra, Capri-Napoli, Canale della Manica, Copenaghen-Malmo, Punta Salvatore (Trieste).
Lo scopo del Giro d’Europa a nuoto è di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sulla modifica del docuemento del 1992 per la fornitura delle protesi ai disabili.
“La legge non tiene in considerazione dell’innovazione tecnologica, obbligando i disabili ad utilizzare protesi di vecchia concezione o pagare la differenza per averne una tecnologicamente avanzata” – afferma Salvatore Cimmino.
Il “Nomenclatore tariffario”, lo strumento con cui il Sistema Sanitario Nazionale fornisce le protesi ai disabili, non prevede gli strumenti di ultima generazione, già ampiamente forniti in alcuni paesi europei.
L’impresa non è e non sarà di certo semplice ma, spinto da un valido motivo per reagire, Salvatore Cimmino vuole lanciare un messaggio di speranza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *