Categories
Yoga e Nuoto

Yoga e Nuoto: meditazione energizzante

Meditazione attraverso l’energia delle tue mani per ritrovare concentrazione e benessere

Immagine gentilmente fornita da Kundalini Network (home.wxs.nl/~eijl0000)

In questa lezione affrontiamo un esercizio di meditazione concentrato sulle mani per riacquisire energia e rilassarsi. Nella pratica del nuoto può essere utile per trovare la giusta concentrazione, per rilassare la tensione ed avere una maggior reattività.

1 Siediti in maniera confortevole e scuoti le mani come se volessi asciugarle. Inizia a respirare lentamente e quando senti le mani riscaldate ponile sulle cosce, con i palmi rivolti verso l’alto. Concentrati sulla senzazione che provi nelle mani, soprattutto il pulsare del sangue nei polpastrelli.
2 Cerca ora di rendere più profondo il respiro, partendo dall’addome fin su nella cassa toracica. Immagina una luce nel centro del tuo corpo che è molto luminosa quando inspiri e meno luminosa quando espiri. Immagina anche il colore di questa luce, a tuo piacimento.
3 Questa luce colma di calore ed energia il tuo petto, le spalle, le mani e via via tutto il corpo, respiro dopo respiro. Concentrati sulle sensazioni nelle tue mani: senti l’aria che passa tra le dita, sui palmi, e sopratutto prendi coscienza del perimetro delle tue mani.
4 Quando sei pronto, solleva le mani molto lentamente [e quando dico LENTAMENTE intendo almeno 10 volte più lentamente di quanto tu stia facendo 😉 ]. L’aria si trasforma in piccole palline che scorrono attraverso le dita e ti sembra che le mani possano volare in completa autonomia.
5 Ed ora la parte centrale dell’esercizio: sovrapponi le mani senza unirle, come se tenessi in mano una palla fatta di eneregia positiva, come se le tue mani fossero i poli di una calamita che si respingono gentilmente. Resta rilassato ma con la mente attiva e concentrata su tutto ciò che provi tra i tuoi palmi.
6 Avendo attivato l’energia nelle tue mani ora puoi portarle vicino al corpo, ma senza toccarlo, dove ti viene più naturale, come se potessero curare le zone che hanno bisogno di attenzione.
7 Prosegui l’esercizio per alcuni minuti e quando senti che tutta l’energia ed il calore è stato rilasciato sul tuo corpo, riporta le mani sulle cosce e resta seduto in silenzio ancora per qualche momento, riportando la respirazione al suo ritmo naturale.
Buon nuoto. Namasté.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *