Categories
Notizie

Budapest 2010: Grecia protagonista nel Team Event di 5K, seconda l'Italia

La selezione italiana non può nulla contro l’inarrestabile formazione greca, riesce comunque a conquistare l’argento contrastando nel finale la rimonta russa

Selezione greca, oro nella 5K Team Event di Budaperst 2010 (foto daylife.com)
Venerdì 6 Agosto nel lago Balaton (Ungheria) si è svolta la gara Team Event di 5 chilometri dei Campionati Europei di Budapest 2010, dove vince la Grecia e l’Italia conquista il secondo posto.


Vince la selezione greca ( Kalliopi Araouzou, Antonios Fokaidis e Spyridon Gianniotis) in 59’03″00, seconda la squadra azzurra (con Simone Ercoli, Simone Ruffini e Rachele Bruni) in 59’55″60, terza la formazione russa (Sergey Bolshakov, Anna Guseva e Daniil Serebrennikov) in 59’59″50.
La Grecia è partita per prima ed hanno meritatamente conquistato la medaglia d’oro dopo il progressivo vantaggio accumulato sugli inseguitori.
La formazione italiana perdendo il riferimento dell’Ungheria rinunciataria, ha dovuto recuperare la selezione spagnola, mentre più semplice è stato il compito per la russa che è partita in scia di quella svizzera.
L’Italia ha provato a recuperare inutilmente nel finale il divario dai greci (2″ al primo intertempo, 11″ al secondo, 32″ al terzo, 34″ al quarto ed ultimo con un errore di rotta alla fine), ma riuscendo comunque a contrastare e battere la rimonta russa: 31″ di distanza al terzo intertempo ed 11″ al quarto.
Rachele Bruni trova il riscatto dopo il nono posto nella 5K a cronometro: “Siamo riusciti a restare compatti ed a guadagnare posizioni sulla Spagna. Ringrazio Ercoli per la guida attenta e Ruffini per il sostegno, soprattutto nella seconda parte, quando ero un po’ scoraggiata perché vedevo la Grecia lontana.
Nuotare da sola è più difficile. In gruppo gli stimoli si trovano più facilmente e ci si aiuta l’uno con l’altra. Desideravo questa medaglia: mi rasserena dopo la batosta della prova individuale
.”
Per Simone Ercoli il secondo posto sta stretto, anche se oggi di meglio non si poteva fare contro una Grecia inarrestabile: “Avevamo preparato la gara nei minimi dettagli. Puntavamo a vincere, ma, considerata la prestazione dei greci, siamo molto soddisfatti per l’argento.
A questo Europeo non potevo chiedere di più: medaglie, serenità, fiducia per affrontare un altro anno con la stessa determinazione e ambizioni ancora più prestigios
e.”
Simone Ruffini per l’entusiasmo non sta più nella pelle, commentando: “Doppia medaglia, doppia felicità. Sono orgoglioso di far parte di un gruppo tanto affiatato; non pensavo di poter raccogliere tanto, invece sono andato oltre la più ottimistica previsione. Ora arriva il bello, arrivano le responsabilità: confermare i risultati ottenuti e continuare a migliorare.”
Con questo successo, l’Italia del nuoto in acque libere raccoglie la sesta medaglia conquistata in questa manifestazione, con ancora in programma le due gran fondo da 25 chilometri individuali in programma Sabato e Domenica.
La Nazionale italiana è ad un passo dal battere il record di medaglie conquistate in un’edizione continentale.
Fonte: Federnuoto.it
SCARICA IL DOCUMENTOSCARICA I RISULTATI E LA CLASSIFICA DELLA 5K TEAM EVENT

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *