Categories
Nutrizione

Gel pack o bevande zuccherine, cosa prendere?

Una ricerca sull’alimentazione sportiva in gara ed in allenamento ha studiato la differenza prestazionale tra chi assume bevande zuccherine e chi i gel pack

Preparazione prima della gara (fonte thewaterisopen.com)
I nuotatori di acque libere spesso discutono su quali alimenti e bevande assumere, quando durante le gare o gli allenamenti, alla ricerca di sensibili miglioramenti nella prestazione sportiva.
Molte ricerche hanno verificato che l’assunzione durante l’esercizio di un mix di glucosio e fruttosio dalle bevande ricche di carboidrati porta ad una ossidazione dei carboidrati dal 20% al 50% più alta rispetto all’assunzione del solo glucosio.
Molti atleti delle acque libere prendono perciò carboidrati sottoforma di gel durante la competizione.
Una delle ultime ricerche è quella di Asker Jeukendrup (University of Birmingham – UK) e Beate Pfeiffer (Nestle Research Center – Lausanne, CH) che hanno comparato l’ossidazione dei carboidrati assunti da gel o bevande durante un periodo di 3 ore di esercizio fisico al 59% della capacità aerobica.
Sebbene la ricerca sia stata effettuata su cislisti, i risultati possono interessare anche i nuotatori di fondo.
Gli atleti hanno effettuato l’allenamento assumendo alcuni gel pack e acqua, alcuni une bevanda integratore ed altri solamente acqua. I gel e le bevande contenevano glucosio e fruttosio nel rapporto di 2 a 1.
I risultati dimostrano che il mix di glucosio + fruttosio è utilizzato allo stesso modo sia se assunto dai gel pack che dalle bevande.
Ma, come molti maratoneti sanno, a volte gli alimenti in gel o solidi hanno una maggiore valenza psicologica sull’atleta impegnato in una gara dura, poichè danno l’impressione di “aver fatto rifornimento” per davvero.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *