Categories
Notizie

Giaconia alla conquista della Baia dei Pirati

Sabato 21 Aprile in Florida (USA) Mauro Giaconia prederà parte per la seconda volta al Tampa Bay Marathon Swim, gara prestigiosa con un alto livello di difficoltà e limitata a pochi partecipanti sulla distanza di 24 miglia

Tampa Bay vista dal satellite (foto earthobservatory.nasa.gov)
Sabato 21 Aprile in Florida (USA) è in programma la Tampa Bay Marathon Swim, una tra le più prestigiose competizioni al mondo tra le ultra-maratone in acque libere, dove l’unico italiano iscritto è Mauro Giaconia, atleta siciliano della società Waterpolo Palermo e specialista su queste distanze.


La manifestazione è organizzata dalla Distance Matters sulla distanza di 24 miglia (38,62 chilometri) nella splendida Baia dei Pirati, difronte al Golfo del Messico.
Per Giaconia è la seconda partecipazione a questo appuntamento: dopo quello del 2009 che lo vide ritirarsi assieme a tutti gli atleti del gruppo di testa al 22° chilometro perché travolti da una tempesta, questa edizione ha acquisisce un senso di rivincita.
La partenza è prevista alle ore 7.00 locali, dalla spiaggia antistante il Sunshine Skyway Bridg a St. Petersburg, ogni atleta sarà affiancato per tutta la competizione da una barca d’appoggio con sopra il team d’assistenza ed un giudice di gara. L’arrivo è fissato al Courtney Campbell Causeway.
In acqua assieme a Giaconia ci saranno altri 15 nuotatori per la categoria “solo swimmers”, che gareggeranno parallelamente a 4 squadre in staffetta per un totale di poco più di 50 nuotatori.
La partecipazione alla Tampa Bay Marathon Swim è per selezione a causa della distanza da coprire caratterizzate dalle forti correnti oceaniche, che causano ogni anno numerosi ritiri, ma soprattutto anche per la presenza di squali nelle acque della baia, elemento considerato di folclore in questo tradizionale appuntamento.

Tracciato della Tampa Bay Marathon Swim

Mauro Giaconia commenta la sua trasferta in Florida: “E’ la mia quarta esperienza nel continente americano e sono molto felice di tornare per questa ultra-maratona a Tampa, che è per me anche un’occasione per continuare la mia attività di promozione del nuoto di endurance in acque libere e del nuoto in mare in generale, dove forse ci sono più imprevisti ma capace di regalare forti emozioni. Adesso che la preparazione è stata completata, devo solo rimanere concentrato e chiedere alla mia testa di spingere più delle mie braccia“.
Quest’anno, la Tampa Bay Marathon Swim può essere seguita in tempo reale attraverso il sito ufficiale della manifestazione: registrandosi su www.distancematters.com gli appassionati hanno modo di seguire lo svolgimento della gara e controllare le tratte percorse dai nuotatori.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *