Categories
Notizie

La World Cup di Orientamento porta volti nuovi all'esordio internazionale

Il settore subacqueo di orientamento in acque libere italiano si rinnova, nuovi atleti si cimentano in una disciplina di nicchia ma tutta da scoprire

Atleta impegnata nella preparazione dell'attrezzatura per la prova di World Cup di Orientamento 2012 (foto CED FIPSAS)
Sabato 15 Settembre in Croazia ed in Austria si è conclusa la stagione internazionale dell’orientamento subacqueo, praticamente con due prove consecutive, dove ha partecipato anche una rappresentativa italiana con alcuni atleti alla loro prima esperienza in questa specialità.
Il lago di Fuzine, in prossimità di Fiume e del Woerthersee, in vicinanza di Klagenfurt, hanno visto scendere in acqua mediamente una cinquantina di atleti in rappresentanza di oltre tredici club europei per confrontarsi nella corsa “M” e nella gara a squadre.
L’Italia e stata rappresentata da un gruppo giovane di atleti nell’anno zero del rinnovamento, interessati al confronto in questa specialità, che riunisce le caratteristiche peculiari del fondo e della velocità subacquea.
Per loro si è trattato delle primissime competizioni dopo i primi allenamenti a comprendere la elevata qualità esistente in campo internazionale.
Simone Musarra, Ivana Colangelo, Francesco Stasi, Riccardo Campana e David Toselli hanno accompagnato il tecnico Federale Fabio Paon nella trasferta Croata, pagando subito il prezzo dell’inesperienza ma raggiungendo comunque risultati soddisfacenti.
Nella prima giornata hanno concluso la competizione soltanto Riccardo Campana e David Toselli, il più esperto del gruppo al secondo anno d’attività.
Molto soddisfacente il comportamento nella gara a squadre che ha visto la formazione mista italiana concludere la competizione a metà classifica.
Nelle acque austriache sono scesi in acqua Francesco Stasi, Ivana Colangelo, David Toselli e Remo Giusti unitosi in acqua al gruppo con la propria esperienza.
Molto valido il risultato individuale di ciascuno. Purtroppo penalizzato invece quello a squadre a causa di un problema tecnico nel rilevamento delle rotte.
Nella classifica conclusiva di Coppa del Mondo, dopo le sei prove, va menzionato il 22° di Ivana Colangelo (Nuoto Club Milano), il 20° di David Toselli (Nuoto Pinnato Tarvisum) e il 21° di Remo Giusti (Sweet Team Modena)
A seguire Gino Prampolini e Fabrizio Ferrari (Sweet Team Modena), Roberto Ferrari (Bolzano Sub), Francesco Stasi (NPS Varedo), Riccardo Campana (Record Team) e Simone Musarra (GAO Orbetello).
La prossima settimana ci saranno a Treviso i Campionati Italiani paralleli e 5 punti, che anticipa l’ultima prova di Campionato Italiano a Modena il 7 Ottobre con la prova Monk e la prova Stella.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *