Categories
Nutrizione Ricerche e Studi

I pericoli nascosti delle bevande energetiche

Un rapporto pubblicato sulla rivista Preventive Medicine mostra il pericolo sulla salute delle bevande energetiche cariche anche di caffeina e l’aumento nocivo del loro utilizzo da parte dei giovani

Energy Drinks (foto livingwellatuhn.com)
Le proprietà tanto decantate delle bevande energetiche sono ben note grazie alla pubblicità convincente ed al marketing intelligente, ma un nuovo rapporto pubblicato sulla rivista Preventive Medicine indica che il loro consumo tra gli adolescenti può essere collegato ad una cattiva salute mentale ed abuso di sostanze.
Sulla base di quanto scoperto durante lo studio sugli energy drink, i ricercatori chiedono la necessità di limitarne il loro uso da parte degli adolescenti e la necessità di ridurre la quantità di caffeina in ogni lattina.
Il documento realizzato dai ricercatori canadesi dell’Università di Waterloo and Dalhousie University, ha scoperto che gli studenti delle scuole superiori inclini alla depressione così come quelli che fumano marijuana o bere alcool sono anche più propensi a consumare bevande energetiche rispetto ai loro coetanei.
Mentre non è ancora chiaro il motivo per cui esistono queste associazioni, la tendenza è una preoccupazione per l’elevato tasso di consumo di queste bevande negli adolescenti“, ha affermato Sunday Azagba autore del documento. “Queste bevande sottolineano ai giovani gli effetti positivi temporanei, come una maggiore attenzione, il miglioramento dell’umore ed una maggiore energia fisica e mentale.
Tra gli 8210 studenti delle scuole superiori intervistati, quasi due terzi afferma di aver fatto utilizzo di una bevanda energetica almeno una volta nell’ultimo anno, con oltre il 20% di loro che ne consumano una o più volte al mese. I giovani studenti delle scuole superiori sono stati più propensi a consumare bevande energetiche rispetto a quelli più vecchi.
Campagne di marketing sembrano progettate per invogliare i giovani ed ai giovani adulti“, sostiene Azagba. “E’ una combinazione pericolosa, rischioso soprattutto per i soggetti che fanno abuso di altre sostanze.”
Le bevande energetiche sono state associate ad una serie di effetti negativi sulla salute, compresi i sintomi cardiovascolari, insufficienza di sonno, nervosismo e nausea, causate comprensibilmente da un’alta concentrazione di caffeina nelle bevande.
Dati gli effetti negativi del consumo eccessivo di caffeina, nonché il verificarsi coincidenza l’uso di bevande energetiche ed altri comportamenti negativi nei ragazzi, le tendenze che stiamo vedendo sono più motivo di preoccupazione“, sottolinea Azagba.
A nostro parere, per lo meno sarebbero da adottare misure che limitino l’accesso a questi prodotti energetici da parte degli adolescenti, aumentare la consapevolezza del pubblico e fare educazione sui danni potenziali di queste bevande al fine di ridurre al minimo la quantità di caffeina disponibile in ogni unità di prodotto” prosegue Azagba.
Questo non eliminerà il problema del tutto, ma passi di questo tipo possono contribuire a mitigare un danno per i nostri giovani, che sembra essere associata al consumo di queste bevande. Questo è qualcosa che dobbiamo prendere sul serio“, conclude Azagba.
link esterno Fonte dell’articolo: Science Direct

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *